Il Tonno all’olio evo: quello buono!

Tonno siciliano di alta qualità, lavorato fresco e conservato con l’ausilio di una bassissima percentuale di sale marino e olio extravergine di oliva.
L’eccellenza organolettica del Tarantello di Tonno Rosso Mediterraneo, si evidenzia nel sapore dei filetti vellutati, che esprimono il gusto intenso ed appagante della ventresca senza la peculiare grassezza.

tonno-ilpescatore-06

 

Un taglio “da meditazione”, il Tarantello sgocciolato ha fibre cedevoli, una lunga persistenza al palato e una moderata percentuale di grassi. Una conserva di tonno da assaporare in purezza, da utilizzare su insalate fredde di ortaggi di stagione o di legumi, per impreziosire focacce, pizze e primi minimamente elaborati.

Tonno-IlPescatore-04.JPG

I contenitori in vetro scelti per le conserve non rilasciano sostanze estranee all’alimento, espongono la qualità e l’integrità dei filetti lavorati artigianalmente e ottenuti da pesca sostenibile nel Mar Mediterraneo.

 

Il Tonno è un alimento proteico ricco di vitamina A, B5, B6 e D, è una fonte d’elezione di acidi grassi polinsaturi essenziali: bastano infatti due porzioni settimanali di pesce azzurro per soddisfare i livelli di assunzione raccomandati.
I filetti di tonno sono ricchi di selenio, iodio e fluoro, ma possono contenere anche tracce di metalli pesanti, che si accumulano soprattutto nel pescato di grossa taglia.

Acquistato presso Uovodiseppia, la dispensa di Pino Cuttaia.

Distribuito da Le Trazzere del Gusto

 

il superfood di stagione: la MELAGRANA

Il succo fresco di melagrana è una bevanda smart e ipocalorica, si trova sempre più spesso anche al bar o surgelato al supermercato.
Della melagrana si consuma sia il succo che gli arilli, i semi interi, da cui si estrae un prezioso olio, utilizzato come integratore ed in cosmetica.

melagrana-05

La melagrana un alimento funzionale, per la ricchezza di molecole organiche promotrici di benessere e attive nella prevenzione delle patologie. Il frutto si classifica ai primi posti della scala ORAC, che misura l’attività antiossidante in vitro degli alimenti. Ecco il decalogo delle proprietà nutrizionali e dell’attività nutraceutica del superfood di stagione:

una spremuta di vitalità per affrontare l’autunno
Dissetante, energetica, alleata di salute e ansietà: una spremuta di melagrana al giorno è energizzante, tonica, rimineralizzante, vitaminica, protegge attivamente le cellule dai danni ossidativi e ha azione antitumorale, antinfiammatoria, previene il declino cognitivo e le patologie degenerative.

melagrana-03

antiossidante
Il metabolismo del nostro organismo, lo stress, l’inquinamento, i raggi Ultra Violetti, l’alcool e il fumo di sigaretta causano reazioni radicaliche che danneggiano il DNA e le membrane cellulari. La melagrana è fonte di numerose molecole organiche che contrastano i danni ossidativi.

omega-3 vegetali
L’olio estratto dagli arilli, è una valida fonte vegetale di acidi grassi essenziali come gli omega-3, utilizzato nelle formulazioni antirughe, elasticizzanti e come integratore alimentare.

sistema cardiocircolatorio e colesterolo
L’acido ellagico, gli antocianosidi, il resveratrolo e gli altri antiossidanti di cui è ricco il succo di melagrana, prevengono la formazione delle placche aterosclerotiche e i danni al sistema circolatorio.
L’assunzione di succo di melagrana è correlata anche alla riduzione del colesterolo LDL cattivo, mentre aumenta i valori delle lipoproteine HDL che sequestrano il colesterolo dal torrente ematico, evitando che si depositi infiammando le arterie.

melagrana-07

epatoprotettiva e utile ai diabetici
Una porzione di arilli di melagrana aiuta a depurare il fegato, diminuisce la resistenza insulinica nei diabetici, grazie all’incremento dell’attività delle cellule pancreatiche e all’azione ipoglicemizzante. Inoltre il contenuto di fibre rallenta l’assorbimento di grassi e zuccheri.

dolore cronico e patologie articolari
Grazie al contenuto di acido lipoico (ALA), la melagrana è indicata anche per chi soffre di patologie articolari, combatte la degenerazione della cartilagine e l’infiammazione.

integratore di minerali e vitamine
Il succo di melagrana contiene anche calcio, magnesio, vitamine B, pro-vitamina A, selenio e vitamina C. L’alta percentuale di acqua e il potassio stimolano la diuresi.

melagrana-04

antidepressiva e riaccende il desiderio
La melagrana ha un’attività diretta sul tono dell’umore, stimola il testosterone migliorando i parametri primari e secondari correlati all’ormone.
Studi clinici hanno evidenziato che un consumo costante di succo di melagrana migliora il sistema cardiovascolare, il tono muscolare, la densità ossea e il benessere sessuale ed emotivo.

fonte di fitoestrogeni
L’olio di semi di melagrana può alleviare i sintomi della menopausa e contribuire a dare tono ed elasticità alla cute e alle mucose.

controindicazioni
Gli acidi organici contenuti nel frutto potrebbero alterare il metabolismo di molti farmaci, come le statine, gli antiipertensivi e gli immunosoppressori. Consultare il proprio medico in caso di terapie farmacologiche.

melagrana-08

I consigli alimentari e di nutraceutica non sostituiscono il parere medico.

 

L’oro dell’Etna, l’Olio EVO Grottafumata.

Olio extravergine di olive Nocellara Etnea biologico, coltivato sul versante nord del vulcano, nel territorio di Randazzo, Catania.
Grottafumata è la contrada che identifica l’eden incontaminato dell’uliveto e olio dal carisma seducente e dalla personalità unica, espressione del suolo ricco di potassio e sodio, che si avvantaggia della rugiada dei prati spontanei – habitat di lucertole e coccinelle a cui è delegato il controllo delle eventuali parassitosi – e dalla vicinanza a corsi d’acqua.

grottafumata-03

Riflessi oro cangianti si perdono nel cremoso spessore verde citrino.
Si scalda in fretta la delicata fragranza erbacea, svelando la volatile percezione della buccia delle piccole mele dell’Etna.
L’elegante impronta dei polifenoli si sussegue alla caratterizzante salinità: l’effimera profondità amara anticipa un retrogusto speziato più che piccante, come un masala che si perde nella dolcezza delle noci di macadamia.

grottafumata-01

Ideale sul pesce di scoglio e sui molluschi, sui primi mediterranei, per le insalate eoliane, i legumi di Ustica, le patate al vapore e gli ortaggi estivi. Prezioso per emulsionare le ganache di cioccolato e negli impasti soffici da colazione.

grottafumata-06

Ulivi quarantennali, ma il 2015 segna il primo anno di commercializzazione.
Flaconi in latta di diversi volumi sono stati scelti per schermare totalmente le fonti di ossidazione luminosa. L’evocativa etichetta illustra l’incantevole fiaba di Grottafumata, ormai prossima a narrare l’ultimo atteso raccolto.

Azienda Agricola Grottafumatadi Mauro Cutuli

+393288226100 – +393803022789

Info@oliogrottafumata.it

le virtù della MANDORLA, il decalogo nutraceutico di stagione.

La coltivazione del mandorlo si diffuse dall’Asia nel Mediterraneo grazie ai Fenici, oggi sono più di quattrocento le cultivar diffuse solo in Sicilia.

La mandorla dolce trova impiego soprattutto in pasticceria, ma è un prezioso alleato di benessere e può essere considerata un vero integratore alimentare naturale, scopriamone insieme le caratteristiche:

calcio, magnesio e ferro
La ricchezza di nutrienti fa considerare il latte di mandorla una bevanda alternativa al latte animale. Sebbene sia un alimento dall’alto contenuto proteico, la presenza di acido fitico, dei suoi derivati e delle fibre, rende i sali minerali vegetali poco assimilabili.
Le mandorle non sono fonti alimentari d’elezione di calcio e ferro, che risultano maggiormente biodisponibili se assunti tramite alimenti animali.
Il magnesio è un minerale molto utile per tenere sotto controllo lo stress, l’insonnia e la sindrome pre-mestruale, regola la contrattilità muscolare e la resistenza ossea

vitamine ed oligoelementi essenziali: zinco, selenio e rame
I semi oleosi contrastano l’invecchiamento cellulare, sono integratori di cofattori energetici e modulatori del sistema immunitario.
Il consumo di frutta secca oleosa può essere utile nei cambi di stagione anche per rinforzare unghie e capelli.
Le mandorle sono fonte di acido folico, indispensabile soprattutto in gravidanza.

proteine vegetali
100 g di mandorle contengono 22 g di proteine, consumare pochi semi prima o dopo lo sport nutre senza introdurre colesterolo degli alimenti animali.

antiossidanti
Gli acidi grassi essenziali e le vitamine liposolubili rendono la frutta secca oleosa un integratore naturale utile nella prevenzione delle patologie degenerative, migliorando i parametri dell’infiammazione e il profilo lipidico ematico.
In particolare l’acido linoleico e la vitamina E salvaguardano il sistema cardiocircolatorio, nervoso e le membrane cellulari.

alto potere saziante, grazie al contenuto di fibre
Le fibre contenute nelle mandorle evitano i picchi glicemici, rendono meno assorbibili zuccheri e lipidi alimentari, regolano la motilità intestinale e incrementano l’attività della flora batterica.

mandorle-01

ideali come snack energizzante e spezzafame
Sette-dieci semi sono la dose ideale per un salutare spuntino, vanno scelti semi non salati, integrali e preferibilmente non tostati.
Consumare alimenti ricchi di amminoacidi, acidi grassi essenziali, antiossidanti, vitamine, minerali e fibre ha un effetto diretto sul benessere e sulla prevenzione delle patologie degenerative.

il raro miele di mandorlo
Un miele invernale, data la fioritura degli alberi che anticipa la primavera. Il miele di mandorlo sorprende per la profondità del gusto e il sentore amaro che si attenua con la cottura.

alimento senza glutine
La farina di mandorle, miscelata alla farina di riso o ad amidi come la fecola di patate o la maizena, può sostituire la farina di frumento nella preparazione dei dolci. Non solo per i celiaci, ma anche per arricchire nutrizionalmente le preparazioni.

l’olio di mandorle: prezioso in cucina e alleato di bellezza
Un olio vegetale indicato anche per le cotture, dato l’alto punto di fumo, può sostituire il burro nei dolci da forno, e data la delicatezza del gusto, può essere impiegato nelle emulsioni come la maionese.
L’olio di mandorle è dermoaffine, viene assorbito con facilità dall’epidermide, ha azione lenitiva e dona elasticità alla pelle.

controindicazioni
La frutta secca è un alimento allergizzante. Dato l’elevato contenuto calorico – 100 g di mandorle apportano 603 kcal – e la ricchezza di grassi, va consumata in piccole quantità. Anche chi soffre di gastrite ed iperuricemia deve moderarne l’utilizzo.
La mandorla amara, come tutti i semi dei frutti appartenenti alle Rosaceae, contiene amigdalina, un glucoside che viene metabolizzato dando origine ad un sale di cianuro tossico.

mandorle-06

Al momento dell’acquisto va attentamente controllata la provenienza: le mandorle possono essere contaminate da aflatossine cancerogene, è preferibile scegliere prodotti nazionali, Puglia e Sicilia sono le maggiori regioni produttrici. Le mandorle sgusciate si conservano sei mesi sottovuoto, oppure in un contenitore di vetro ermetico in frigo.

I consigli alimentari e di nutraceutica non sostituiscono il parere medico.