Pasticceria IRRERA 1910, a Messina e nel mondo

Arrivare presto, al mattino, alla Pasticceria Irrera 1910, regala la luce calda che filtra dalle vetrate ed illumina i sorrisi di un risveglio di voluttuoso piacere.

Le fragranze delle cru di caffè appena macinato, che incontra anche le esigenze contemporanee dell’infusione da passeggio, le infinite selezioni di croissant dolci e salati, baguette, tramezzini, i pidoni messinesi, i toast, gli arancini e tutto ciò che possa soddisfare i desideri del buongiorno, ingolosisce per l’irresistibile appeal.

Rossetto e Cioccolato-52.JPG

Basta prendere posto nel dehors esterno che si affaccia sui giardini di piazza Cairoli, nelle accoglienti sale interne o al banco, per godere della ritualità dell’offrire eccellenza manifestando la gioia nel donare l’arte della pasticceria, che in primavera rifiorisce con le granite messinesi.

Dallo sherbeth arabo, la granita mutua i sospiri cremosi della frutta di stagione, della mandorla, del pistacchio, del caffè, del cioccolato e di ogni gusto che la fantasia possa ispirare.

Rossetto e Cioccolato-51.JPG

Osservare i gesti che manifestano la brillante qualità delle granite, nell’atto di servirle in purezza o nell’irresistibile sinfonia della panna montata, che qui esprime la sublime qualità e viene costantemente sostituita durante la giornata, per offrire rigorosamente i migliori assaggi.

Rossetto e Cioccolato-76

La brioche o i panini di cena sono il naturale e soffice compendio per le granite, un abbinamento che sostituisce anche i pranzi estivi e dona a tutte le ore pause rigeneranti, energetiche e di estrema digeribilità, grazie alle lentissime lievitazioni e alla purezza della frutta utilizzata.

Rossetto e Cioccolato-74.JPG

La Pasticceria Irrera 1910, da sempre seduce anche con una enciclopedica proposta di “pasticceria da viaggio”,  le delizie in produzione sono distribuite non solo attraverso lo shop on line, ma anche nei punti vendita diffusi sul territorio nazionale.

Dalla lavorazione artigianale della mandorla siciliana si sviluppano infinite proposte di alta pasticceria, dalle preparazioni esclusive al cedro, ai torroni e ai biscotti aromatizzati.

L’iconica Pignolata messinese della Pasticceria Irrera 1910 è una preparazione classica che sorprende ogni volta per l’alchimia tra i riccioli di pasta choux e la glassa al limone e al cioccolato, un dolce irrinunciabile, perfetto in ogni stagione e per ogni occasione.

Rossetto e Cioccolato-42.JPG

La Cassata nasce dall’attenta selezione della ricotta dell’Etna, e vanta una speciale lavorazione che bilancia varie tipologie di zucchero per amplificare al palato la delicatezza della sottile copertura in pasta di mandorle, che arriva a poter essere eterea come un tulle solo grazie alla qualità della materia prima e alla sua ricchezza di olii.

Rossetto e Cioccolato-26.JPG

Un doppio strato di crema di ricotta s’interfaccia con un pan di Spagna che rende armonico l’assaggio assorbendo la naturale umidità della ricotta.

Un assaggio imperdibile, che ristabilirà i canoni dell’emblema della pasticceria siciliana.

L’enoteca della Pasticceria Irrera 1910 è il punto di riferimento in città per la carismatica selezione di vini siciliani e distillati, anche per un aperitivo o da scegliere guidati dalla professionalità del Personale.

Perpetuare la tradizione, attraverso la costante ricerca di qualità delle materie prime, la tecnica valorizzante delle lavorazioni e soprattutto attraverso la ricerca scientifica, che vede nella collaborazione con l’Università la messa a punto di tecnologie per preservare la naturalezza del gusto, gli aspetti nutrizionali e la conservabilità senza l’utilizzo di additivi alimentari.

A tutte le ore, a Messina, l’unica priorità è una sosta alla Pasticceria Irrera 1910.

Irrera 1910

Piazza Cairoli, 12

Messina

tel: 090712148

info@irrera.it

Grazie a Daria e Filippo Denaro.

Caffè Sicilia, il risveglio a Noto

Il risveglio a Noto non perde la connotazione del sogno e si fa sempre presto prestissimo a prepararsi per uscire, perché il desiderio di ricrearsi al Caffè Sicilia non abbandona mai la sfera emozionale.

Assenza-01.JPG

Le luci del primo mattino dipingono ombre lunghe, tra i palazzi seicenteschi e le corse in via Nicolaci, sempre con uno sguardo ai balconi che proiettano il barocco al cielo. Ormai arrivati a contemplare Palazzo Ducezio e il Duomo, si è già alla meta prediletta, il Caffè Sicilia del Maestro Corrado Assenza.

Se prendi posto all’esterno avrai la luce dorata che aumenta d’intensità ad abbracciarti, il musicale sottofondo delle voci che animano Corso Vittorio Emanuele che si sveglia e l’operosità degli opifici.

Caffè Sicilia, Noto, SR04
Biancomangiare abbrustolito

All’interno delle sale del Caffè Sicilia avrai sempre lo sguardo premuroso della Signora Nives, che orchestra la sinfonia corale di uno Staff straordinario, che sa accogliere a tutte le ore e realizzare ogni desiderio di gusto e perfezione.

Caffè Sicilia, Noto, SR09

Le sfoglie del mattino hanno la festività dei canditi, delle mandorle di Noto, delle nocciole che incontrano la vibrante essenza del pepe bianco, della vaniglia o dell’albicocca in purezza.

Assenza-02

E ancora la fragranza balsamica delle erbette officinali nel cornetto integrale, o delle nespole nel cestino alla frutta, arrivando alle conturbanti note del Marsala o alla voluttuosa crema di ricotta del fagottino.

Assenza-04

Le migliori selezioni di caffè, espresso o americano, la caffetteria attenta alle esigenze di ciascuno, le spremute e il latte di mandorla, che sa anche addensarsi in sorsi cremosi ed indelebili accentati dalla frutta secca tostata ad amplificare la sensorialità.

Assenza-05

E quando pensi di aver assaggiato tutto, arriva il Maestro Corrado Assenza a darti il buongiorno, con un assaggio inedito stavolta, la Torta del Giorno. Un inno alla gioia e alla rinascita, attraverso la sublimazione di grano duro Russello, che sa dare sempre lezioni di gusto e polimorfismo, trasformato dalla tecnica magistrale di Corrado Assenza in crema, variegata all’assaggio dalla freschezza delle mele e dai suoi iconici canditi d’arancia: estasi mistica.

Caffè Sicilia, Noto, SR18
mielarò

Per ristabilire i termini di paragone della vera pasticceria siciliana, per scoprire la pasticceria dinamica, il gusto naturale della dolcezza autentica, non dell’edulcorazione.

A colazione e sempre, al Caffè Sicilia a Noto, dove tornare ancora è un’esigenza.

Grazie Nives, Corrado e Rosario.

Caffè Sicilia
Corso Vittorio Emanuele, 125
96017 Noto (SR)
tel. 0931 835013

chiuso lunedì
ferie da gennaio a marzo

L’UOVO DI COLOMBA la Pasqua iconica del Maestro ANDREA TORTORA

L’innovazione e la dirompente espressività dell’Alta Pasticceria che reinventano la Pasqua 2018 portano il logo AT PÂTISSIER, il progetto che nasce dalla collaborazione di Ilaria Zacchetti e del Maestro Andrea Tortora che firmano un lievitato iconico e che interpreta il simbolismo augurale.
Pastry Chef dal curriculum internazionale, da sempre inarrivabile interprete dei lievitati, Andrea Tortora orchestra la pasticceria del ristorante tre stelle Michelin St. Hubertus del Rosa Alpina Hotel & Spa di San Cassiano (Val Badia).

Già Maestro Ampi, Andrea Tortora è stato insignito dalle guide de Il Gambero Rosso ed Identità Golose del titolo di Chef Pasticcere dell’anno 2017.

Andrea Tortora_©DanielTöchterle.jpg

La Pasqua 2018 sarà vivace, briosa e da ricordare grazie al dolce simbolo della rinascita italiana: L’UOVO DI COLOMBA, il dolce curato in ogni sua fase produttiva, senza compromessi sulla qualità delle selezionatissime materie prime, naturalmente privo di additivi e lievitato naturalmente.

Come ogni prodotto AT PÂTISSIER, anche lo studio del packaging ne fa un ambito e prestigioso dono, la confezione che custodisce l’Opera di Arte dolciaria dello Chef Andrea Tortora è una raffinata e preziosa scatola in latta, ideata insieme al designer Giò Pastori, dalle delicate sfumature pastello arcobaleno.

AT Patissier_Uovo di Colomba_Tin Box.jpg

Solo l’Artigianalità e gli ingredienti chiari ed espressivi di estrema qualità come farina di grano tenero tipo 00, burro di latteria, acqua, zucchero, scorzone d’arancia Agrimontana, tuorli di uova fresche di categoria A, lievito naturale, miele d’acacia Agrimontana, vaniglia Bourbon e quel pizzico di sale esaltatore naturale di sapidità a definire il soffice idillio. Una nuvola di zucchero, albume di uova fresche di categoria A, farina di riso, nocciole e mandorle intere glassano il dolce che non c’era e grazie ad Ilaria & Andrea renderà indimenticabile la Pasqua.

 

Immagini e credit fotografici di Daniel Tochterle.

Per info e per come acquistare
AT PÂTISSIER

Andrea Tortora: oltre l’eccellenza del PANDORO

L’eleganza e la sublimazione dell’Alta Pasticceria che dettano le tendenze anche del Natale 2017 portano il logo AT Patissier, il progetto che nasce dalla collaborazione di Ilaria Zacchetti ed Andrea TortoraPastry Chef dal curriculum internazionale che dal 2009 guida la pasticceria del ristorante tre stelle Michelin St. Hubertus del Rosa Alpina Hotel & Spa di San Cassiano (Val Badia). Già Maestro Ampi, Andrea Tortora è stato insignito dalle guide de Il Gambero Rosso ed Identità Golose del titolo di Chef Pasticcere dell’anno 2017.

Ricerca ed estrema qualità e selezione delle materie prime, esaltate dalla tecnica e dal talento luminosissimo, hanno regalato in questi anni lievitati di ineguagliabile valore, che sintetizzano e superano i canoni di perfezione.

AT Patissier cresce esponenzialmente, con il progetto di rifondare l’Arte della Pasticceria, sotto l’espressività del gusto, la valorizzazione dei prodotti tradizionali e la riqualificazione dell’artigianalità autentica.

Ogni prodotto viene realizzato a mano dallo chef Andrea Tortora,
con estrema cura di ogni fase produttiva e supervisione su ogni dettaglio della commercializzazione, per regalare anche la fragranza gioiosa e festiva di un lievitato appena sfornato.

Pandoro Andrea Tortora-03

Farina di grano tenero, lievito naturale, uova fresche intere, zucchero, zucchero a velo, burro, burro di cacao, latte fresco intero, vaniglia di Tahiti, miele di acacia, sale.
L’essenzialità degli ingredienti e la qualità espressa si svela al palato già al primo assaggio di un PANDORO che è un miracolo di pasticceria e che è emblema della più alta forma di Arte Bianca.
Autentico Burro ed iconica Vaniglia dettano il ritmo della sinfonia celestiale: il PANDORO di Andrea Tortora seduce con la sua trama eterea e il suo perlage aureo, assaggi che non saturano mai il palato ed ammaliano per perfezione aromatica e polifonia di sapori festivi. Semplicità e purezza, che riassumono l’Arte e la Maestria Tecnica con cui le varie fasi della lievitazione si armonizzano e riescono a superare la difficoltà della realizzazione del più complesso dolce del Natale.

 

Pandoro Andrea Tortora-04

I lievitati AT Patissier arrivano al dettaglio custoditi da uno scrigno prezioso firmato dall’illustratore Gio Pastori: una scatola in metallo di design squisito e raffinato, che preserva i panettoni e i pandori fino alla degustazione.

 

Il PANDORO di Andrea Tortora è fatto della stessa sostanza dei sogni ed è l’unico che vale la pena assaporare per vivere a pieno l’armonia e la felicità delle Feste.

Pandoro Andrea Tortora-02.JPG

Grazie di cuore Ilaria&Andrea.

Il Panettone siciliano: SCIAMPAGNA!

La Sicilia e il Panettone: stessa esuberanza, stessa cangiante luminosità;

sciampagna-32.JPG

barocchi e ortodossi, affascinano con innumerevoli chiavi di lettura e pochi ingredienti distintivi che si riassumono nel seducente perpetuarsi di assaggi indelebili e di contrasti dirompenti che magicamente si fondono in armonia.

Il Panettone prodotto in Sicilia ha troppo spesso solo una didascalica indicazione di artigianalità, che si smarrisce nei numeri delle produzioni di massa e nell’infinita lista degli ingredienti, che identificano i prodotti della grande distribuzione.

sciampagna-33.JPG

L’eccellenza del Panettone siciliano si raggiunge e si supera a Marineo, un paesino fiabesco vicinissimo a Palermo e al parco naturale del bosco della Ficuzza.
La pasticceria Sciampagna da sempre si distingue per i riconoscimenti internazionali tributati a tutta la produzione del Maestro Pasticcere siciliano che esalta la tradizione valorizzando le essenze e gli ingredienti che fanno della Sicilia il diamante della cultura del gusto mediterraneo.
Accanto alle iconiche Cassate e Cannoli, Carmelo Sciampagna interpreta le tendenze della pasticceria contemporanea e si esprime con luminosa sapienza anche nell’arte dei Lievitati.

Il Panettone “Milanese” Sciampagna seduce già dal packaging ispirato alle maioliche siciliane, evocate da uno studio grafico che condensa in un design brioso e delicato la gioia del Natale e ne fa un dono sofisticato ed ambito.

sciampagna-36

All’assaggio si svela l’artigianalità del lievitato, solo pochi ingredienti per creare un’armonia festiva e un equilibrio di fragrante naturalezza al palato: farina 00, burro, zucchero, tuorli, lievito naturale, miele e canditi. Ingredienti e lavorazione che sanno regalare un assaggio soffice, leggiadro e digeribile, impreziosito da una glassa mai invadente e mai stucchevole, che accenta il panettone di croccante aromaticità.

sciampagna-37.JPG

Il formato da 1 kg esprime la quintessenza dei sapori e sviluppa una complessità aromatica e di gusto eccellente.
Carmelo Sciampagna propone anche il formato da 500 g e da dicembre al Panettone Milanese e Siciliano si affiancano numerose varianti di lievitati per soddisfare ogni desiderio di golosità, da quelli ispirati alle nuances ispahan al lampone e rosa di Pierre Hermé, a dove l’eclettismo di Maestro potrà arrivare.

Panettone acquistato presso

SCIAMPAGNA

Bar-Pasticceria

via Agrigento, 17
90035 Marineo, Palermo

tel. 091 8727508

Caffè Sicilia, Noto. La filosofia Assenza.

Terremoti e restauri hanno rimodellato nei secoli il patrimonio artistico e culturale racchiuso nel territorio dei Monti Iblei.
Anche i canoni della pasticceria siciliana sono stati sovvertiti a Noto, o meglio sono stati ristabiliti da Corrado Assenza, o semplicemente IL Maestro.

Al Caffè Sicilia scopri LA Sicilia, assaporando le essenze naturali del territorio, le influenze arabe nell’utilizzo del miele, delle spezie e dei sorbetti, le interpretazioni della mandorla di Noto e l’intensità del sole espressa dalla dolcezza naturale degli ortaggi.

Granita significa risveglio estivo, una soffice brioche può accompagnare succhi e polpa gelata di agrumi, mandorla, fragola-e-pomodoro, caffè, gelsi e ciò che matura in stagione.

I tranci sono composizioni che mettono in equilibrio dolce e salato: Fattore Z alterna zafferano-zucca-zenzero, apprezzi la dolcezza naturale del peperone rosso nel contrasto col pompelmo rosa. Appare sottotono il trancio di vaniglia e semi di papavero, non esprime aromi intriganti e distrae per la compattezza della crema.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Cassatina è uno scrigno che custodisce la purezza della crema di ricotta; come un corsetto, la pasta reale di pistacchio di Bronte sostiene il soffice pan di Spagna. I succosi canditi sono le tessere aromatiche di un mosaico di perfezione.
Biancomangiare suggerisce purezza, ma nella variante alle mandorle abbrustolite esprime aromi tostati, di tabacco ed essenze esotiche.
Scopri il Paesaggio ibleo attraverso la glassa di cioccolato che cela crema di carruba, biscotto all’olio extravergine modicano Furgentini e un timido sussurro di rosa. Un assaggio che è una passeggiata tra i muretti a secco, all’ombra di maestosi carrubi secolari, mentre respiri le fragranze amplificate dal sole estivo.
L’apparenza inganna ha la cupa sensualità del caffè Jamaica Blue Mountain e la purezza della mandorla di Noto, la spumosità dello zabaione e l’intensità lisergica della pasta reale al caffè, che si alternano regalandoti l’illusione del Tiramisù.

Le creme gelato si scompongono al palato rivelando la ricercatezza degli ingredienti e la persistente armonia: Oro è infusione di limone e zafferano di Navelli mantecata all’olio evo, insalata d’arancia ha la freschezza del cipollotto verde primaverile, fiordilatte al mandarino esprime il cuore balsamico orientale dell’agrume, cedro racconta il frizzante dialogo tra lacrime amare e l’aspra succosità.

La zuppa calda di mandorla in inverno scivola evocativamente al cuore, come un ruvido e struggente bacio d’addio, ma suggella solo un arrivederci.

E riprendi il tuo cammino nell’abbaglio delle tinte calde dei palazzi barocchi, ripensi alla polifonia della mandorla, lattea e materna, sabbiosa e cupa, dolce nell’essenza. Indelebile, come Corrado Assenza.

Caffè Sicilia
Corso Vittorio Emanuele, 125
96017 Noto (SR)
tel. 0931 835013

chiuso lunedì
ferie da gennaio a marzo